Helmut Marko non si scorderà mai del suo primo amore e successo. Sebastian Vettel avrà per sempre un posto riservato nel cuore dello scout austraico, che lo trovò e lo portò a vincere quattro titoli con la Red Bull. In un’intervista a Sport1, non ha escluso il tedesco dalla lotta al titolo, pur evidenziando il fatto che la Ferrari ptorebbe non avere una macchina competitiva: “Non possiamo escludere a priori Sebastian dalla lotta al vertice di quest’anno, anche se ho l’impressione che non abbia una macchina da titolo. Spero comunque di sbagliarmi: per avere una Formula 1 più eccitante, è certamente positivo se più di due squadre gareggiano per il campionato. Era nell’aria da qualche mese. Penso che in qualche modo Seb abbia perso la fiducia nella Ferrari. Non ha deciso di andare via perché ora la squadra ha un nuovo talento come Leclerc, ma perché c’è molta politica attorno a lui e a Vettel questo non piace. Lui vuole solo premere il piede sul gas, vincere gare e non sprecare energia con inutili politiche di squadra. Spero solo che la Ferrari gli dia l’opportunità di dimostrare le sue capacità nella sua ultima stagione. Sarebbe una perdita enorme se non fosse in griglia l’anno prossimo. La semplice voce che avrebbe potuto guidare accanto a Hamilton alla Mercedes nel 2021 ha creato un terremoto nei media. Questo dice tutto. Sono solo preoccupato che Toto Wolff non farà questa mossa, quindi Sebastian dovrebbe prendersi un anno sabbatico e valutare le sue possibilità per il 2022. È ancora abbastanza giovane per continuare”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME 

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 15:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print