La Red Bull vuole congelare i motori. Toto Wolff concorda. É per risparmiare soldi e sforzi? Anche. Ma soprattutto è per togliersi di mezzo la Ferrari per i prossimi anni, visto che la power unit di quest'anno è ancora sotto pesanti condizioni dell'accordo segreto firmato con FIA. Mattia Binotto risponde alla Red Bull che sta cercando in tutti i modi di trovare una soluzione al grattacapo creatole da Honda: "Penso che prima di iniziare a discutere del congelamento sia più importante discutere del 2026, sulla nuova impronta tecnica dei motori del futuro e su come limitare i costi dove i costi. Il congelamento è quindi una priorità secondaria”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Mer 28 ottobre 2020 alle 12:19
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print