La scelta di correre due volte sugli stessi circuiti è stata dettata da due motivazioni: i pochi circuiti a disposione che avessero le norme ad hoc per la F1 e limitare gli spostamenti di tutto il Circus. Inutile dire, che si sperava che tutti i piloti rimanessero a Spielberg questa settimana tra un Gp e l'altro. Diciannove l'hanno fatto, l'unico ad esser tornato a casa è stato l'attutale leader della classifica mondiale Valtteri Bottas che, in conferenza stampa, ha spiegato la sua scelta: "Ovviamente mi sono informato se è permesso o meno tornare a casa e sì, lo è e ovviamente non c’è realmente alcuna differenza purché io resti con le stesse persone nella stessa bolla, sia che io sia qui o a casa mia a Monte Carlo. Per questo motivo ho deciso di tornare a casa perché, siamo in Europa e viaggiare è piuttosto breve, quindi non c’è davvero un stress da viaggio. Volevo solo passare quelle tre giornate intere a casa, ho pensato che sarebbe stato bello ricaricarmi per il fine settimana, quindi penso che sia stata una buona decisione da parte mia. Tendo a fare le cose che funzionano per me, quello che mi sento, ciò voglio fare tra le gare. Dal punto di vista della sicurezza non c’è alcuna differenza. Sono stato con le stesse persone con cui mi ho a che fare qui".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Gio 09 luglio 2020 alle 22:40
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print