Tante critiche sono piovute addosso ad inizio stagione a Mattia Binotto, arrivato per cambiare la direzione deludente di Maurizio Arrivabene. Alla fine, il team principal italo-svizzero è riuscito a portare a casa diversi risultati, come le tre vittorie consecutive, la doppietta a Singapore e le sette pole position. Ma per JJ Lehto, al quotidiano quotidiano Italehti, Binotto, nonostante la grande preparazione tecnica, non possiede la stessa leadership e lo stesso carisma del suo predecessore: "Personalmente ritengo che il problema più grande della Ferrari sia l’assenza di un capo abbastanza forte. Mi piaceva Maurizio Arrivabene e inoltre era in grado di gestire la squadra con controllo e autorità. Ha una personalità diversa, visto che parliamo di un ingegnere. Probabilmente il controllo che ha sui guidatori non è il massimo”

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Gio 17 Ottobre 2019 alle 10:06
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print