Un ultimo errore, giusto per chiudere il campionato con la coerenza di una stagione schizofrenica. La Ferrari ha fallito il pressure test dopo le tre vittorie consecutive, sbagliando in maniera macroscopica il più delle volte. Un off-season per lavorare e migliorare. Questo si auspicano i tifosi Ferrari. Luigi Perna, della Gazzetta dello Sport, ha analizzato l'ultimo azzardo non riuscito della scorsa qualifica.

Il tempismo in qualifica non è stato il pezzo forte della Ferrari quest’anno. Ne ha fatto le spese Charles Leclerc a Montecarlo, quando fu tenuto dentro il box mentre gli altri miglioravano il proprio tempo, restando fuori dalla Q2. Poi c’è stato lo sgarbo di Monza, con il giovanotto monegasco che tradì i patti con Sebastian Vettel non tirandogli la volata, complice un ultimo giro al rallentatore di tutti i piloti. Ieri ad Abu Dhabi la rossa ha chiuso in… bruttezza. Con un altro errore di valutazione del muretto che non ha permesso a Leclerc di passare in tempo utile sul traguardo per lanciarsi nell’ultimo tentativo. […] Nella speranza che Leclerc e Vettel non si marchino come a Suzuka, sbagliando la partenza, o peggio non si urtino come in Brasile. Anche Seb ha rischiato di essere tagliato fuori dall’ultimo giro. Ha passato il traguardo quando mancavano 2 secondi. E se l’è presa con Alex Albon, colpevole a suo dire di avere rallentato troppo, mentre precedeva le due Ferrari nella tornata di lancio.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Dom 1 Dicembre 2019 alle 11:19
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print