Da oggi siamo ufficialmente in off-season. Domani inizieranno i primi test con Sebastian Vettel e Valtteri Bottas a testare le gomme 2020 e fare qualche esperimento per il 2021 e mercoledì sarà la volta di Charles Leclerc e George Russell, che guiderà la W10. Il grande assente è Lewis Hamilton che sta diventando sempre di più l'uomo mercato per il 2021. Aspettare la sua decisione sarà una sorta di rivisitazione in chiave moderna e automobilistica di "Aspettando Godot", sperando, per i tifosi Ferrari, che Hamilton cambi il finale dell'opera di Samuel Beckett. Alessandra Retico della Repubblica parla proprio del futuro del campione inglese e delle possibilità di vederlo in Ferrari. 

I fuochi d’artificio accendono la notte di Abu Dhabi facendo da flash all’ultima cartolina del Mondiale 2019: Lewis Hamilton si china accanto alla sua Mercedes, la accarezza e scatta un selfie […] Le Ferrari sembrano brutti anatroccoli, al confronto, faticano in gara su una pista certo non amica ma il resto delle brutture le produce la squadra che finisce l’anno con un’istantanea da terza forza in campo, anche dietro alla Red Bull di Max Verstappen: strategie incerte, con un inefficace doppio pit stop, troppo anticipato il primo e forse troppo ritardato il secondo, e pure una multa da 50mila euro per aver caricato sulla macchina di Charles Leclerc più benzina (+4,88 chili) di quella dichiarata. […] Il cannibale invece funziona sempre. Quell’Hamilton che chiude il campionato con un successo preso a morsi dalla pole alla bandiera a scacchi, col gusto anche del giro più veloce. Non è sazio del sesto titolo divorato con un fiero pasto un mese fa. A 34 anni, vuole ancora tutto. Anche la Ferrari, che gli ha fatto un’avance, dovesse liberarsi nel 2021? Non respinge l’idea, no: «Se ho avuto incontri col presidente Elkann? Per molti anni non ho pensato ad altre opzioni ma non ci vedo niente di male nel sedermi e pensare al mio futuro, se questo è l’ultimo periodo o passaggio della mia carriera. So che anche il mio capo Toto Wolff sta valutando per sé quindi aspetto e vedo, di certo sto bene dove sto e non è una decisione da prendere rapidamente, so che mi piace vincere e battagliare con questi ragazzi». Indica i ventenni accanto, la NextGen della F1 che gli fiuta gli scarichi ma ancora, l’alieno sull’astronave d’autore, non riescono a pigliarlo.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Lun 2 Dicembre 2019 alle 13:02
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print