Una Ferrari che si deve accontentare di finire dietro Hamilton e Verstappen. Leclerc terzo, quinto un Vettel che non ha mai trovato ritmo. Mattia Binotto ha parlato a Sky: "Charles aveva due secondi e mezzo di vantaggio su Verstappen che stava alzando il ritmo, poteva arrivare a tiro di undercut. Abbiamo provato una strategia del genere, abbiamo fatto un secondo pit stop per montare una gomma nuova senza perdere il posto. Oggi non è stata la gara migliore come presupposti, vedendo le prime prove. Dovevamo inventarci qualcosa e l’obiettivo era guadagnare il terzo posto, era molto difficile stare davanti a Verstappen. Era la nostra posizione il terzo posto. Vedere Leclerc sul podio era importante, una grande gara e una grande stagione. Sarebbe stato deludente non vederlo sul podio. Vettel è motivato, l’ha mostrato nella seconda parte di stagione, ci serve per la prossima stagione, ci sarà nella prossima stagione. Troppo presto per parlare di Lewis nel 2021, siamo tutti concentrati per il 2020. La Red Bull fa paura in prospettiva, sta crescendo il motore, bisogna farci i conti. Molto bella la sfida Leclerc-Verstappen. Raramente si sono viste tre squadre così forti.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Dom 1 Dicembre 2019 alle 16:38
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print