Tutti i team principal dei team di medio bassa classifica sperano che i regolamenti 2021 possano portare una maggiore redistribuzione di possibilità e di competitività all'interno del Circus. Tra questi c'è Gunther Steiner, boss di una derelitta Haas, che pare contento delle nuove norme e spera, inoltre, nel congelamento delle regole per le attuali power unit, come voluto da Toto Wolff e Cyril Abiteboul: "Non sono coinvolto in questo tipo di colloqui, ma ci sono esempi in cui un’idea simile ha funzionato. Le power unit attuali hanno raggiunto un livello così alto che ogni fase di sviluppo è follemente costosa, quindi non mi dispiace se venissero gradualmente congelate. In questo modo anche noi clienti non dovremmo pagare cifre così importanti per ogni singola unità. Budget cap? Si tratta di un primo passo. Capisco che i top team non possono scendere immediatamente e radicalmente al di sotto dei loro budget, ma poiché le squadre più piccole come la Haas non spenderanno mai i 175 milioni di dollari imposti come soglia limite la loro superiorità ci sarà ancora. Per questo dobbiamo capire come ridurre ancora questo limite. Resto un po’ scettico, però, sulla possibilità di limitare la perdita di carico aerodinamico al 10% per una vettura che insegue, mi sembra qualcosa di ambizioso. Questo perché gli ingegneri cercheranno ogni modo per tirar fuori la miglior macchina possibile anche con le nuove regole. Si tratta però di discussioni qualitative e penso che la direzione generale intrapresa sia quella giusta. È nella natura umana non voler cambiare, ma dobbiamo fare un passo avanti".

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Ven 8 Novembre 2019 alle 17:30
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print