Dall'euforia del 2015, quando è arrivato, all'indifferenza quasi scocciata di doverlo sopportare ancora un anno, prima della separazione. La storia d'amore tra Sebastian Vettel e la Ferrari, probabilmente, è franata su quel muro di Hockenheim nel 2018. Da lì solo due vittorie, tanti errori, tante critiche, l'arrivo di Charles Leclerc a togliergli l'occhio di bue fino all'addio. Ad F1 Nation, Mika Hakkinen, però, lo difende: "La sua età non è il problema. È ancora un ragazzo giovane, sento che ha patito una grande delusione alla Ferrari. Il piacere del lavoro di squadra è scomparso da Vettel. Non si è più goduto i momenti all’interno del team perché penso che sia stato criticato in maniera esagerata per tutto il tempo. Quando fai parte di una scuderia, questo tipo di pressione e di critica deve essere condiviso. Non deve essere solo per una persona. Lui è una grande personalità. È un bravo ragazzo. Lo conosco da molti anni e quando si apre riguardo a se stesso, alla sua famiglia, alla sua carriera nelle corse automobilistiche, è davvero un bravo ragazzo, penso che abbia comunicato molto con i fan, ad esempio attraverso le conferenze stampa, ma credo che non sia abbastanza. Non dico cosa deve fare diversamente, ma vorrei che si esprimesse maggiormente al pubblico attraverso i social media, per mostrare chi è. [Loro] vorrebbero ascoltarlo”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Lun 01 giugno 2020 alle 16:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print