Se il rinnovo non arriva, arrivano i ricordi. Lewis Hamilton ha ricordato il suo unico passaggio di casacca in carriera, quando nel 2012 passò da McLaren a Mercedes: "Credo sia impossibile dire esattamente quale sia stato il punto più duro. Tutti noi viviamo periodi difficili, specialmente quando si tratta di prendere alcune grandi decisioni. Ora sembra tutto bello, ma quando ho scelto la Mercedes tutti hanno storto il naso. Anche perché stavo con la McLaren da quando avevo 13 anni, e decidere di lasciare la squadra che mi ha dato un posto in questo sport non è stato semplice. Chiamare il mio capo di allora, Martin Whitmarsh, è stata una delle telefonate più difficili che abbia mai dovuto fare. Spero mi abbia perdonato! Però io sapevo fosse la decisione giusta, volevo far parte del progetto Mercedes. Record? Mi hanno spinto in ogni gara. Sono incredibilmente grato a questo team. Volevo far parte di una squadra che forse non aveva avuto lo stesso successo della McLaren ma era in fase di crescita. È stata una sfida entusiasmante e non sapevo quanto tempo ci sarebbe voluto prima di arrivare alla vittoria. Ma ho sempre creduto che prima o poi ci saremmo arrivati".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Mer 21 ottobre 2020 alle 13:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print