Un'annata complicatissima per Sebastian Vettel. Una Ferrari inguardabile, una separazione che brucia ancora e un sorpasso nelle gerarchie del team ad opera di Charles Leclerc ancora poco gradito. Con il tempo, il tedesco ha fatto pace con queste situazioni, che si sono andate anche a migliorare, riuscendo a trovare anche l'ultimo guizzo, domenica in Turchia. Al settimanale tedesco Die Zeit, ha parlato del suo stato d'animo durante questa complicata stagione: “La stagione di quest’anno è stata molto difficile e ammetto di aver avuto dubbi anche sulle mie capacità, non sono arrivato da nessuna parte quest’anno ed anche i rapporti con la squadra non sono dei più facili. La storia d’amore è finita, ma io sono ancora motivato. Ora ho 33 anni e sarò in pista per altri tre anni, ma non voglio correre fino a 40 anni. Quindi, se fai due conti, mi restano dai tre ai sette anni di F1. Mi aspetto ancora molto dalle restanti gare, ma penso che il nuovo progetto con Aston Martin apra molte possibilità, non saremo in grado di raggiungere il successo rapidamente, ma sono sicuro che ci sarà un umore completamente diverso e un nuovo obiettivo: aiutare il team a progredire”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION 

Sezione: News / Data: Gio 19 novembre 2020 alle 14:11
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print