La Pirelli ha deciso di cambiare radicalmente la scelta delle gomme per il prossimo Gp in Russia, a Sochi: si utilizzeranno le tre più morbide: C3, C4 e C5, in modo da affrontare al meglio l’asfalto liscio del tracciato russo, famoso per essere poco severo sui pneumatici, l'assenza di curve particolarmente difficili nel circuito e in vista del clima piuttosto mite di Sochi. Il responsabile racing della Pirelli Mario Isola ha parlato così della sfida che dovranno sostenere il prossimo weekend: "Il Gran Premio di Russia è uno dei pochi rimasti con la sua data originaria rispetto al calendario rivisto e si disputa più o meno nello stesso periodo del 2019. Rispetto allo scorso anno, la nomination è uno step più morbida per consentire velocità più elevate e aggiungere un’ulteriore sfida in termini di strategia. Grazie alle specifiche attuali, diverse rispetto al 2018, la scelta più morbida con C3, C4 e C5 nominate per questa gara dovrebbe incoraggiare l’utilizzo di tutte e tre le mescole, senza il rischio di dover ricorrere a un’elevata gestione dei pneumatici in gara. Ci sono alcune incognite per questo weekend, viste le prestazioni extra delle monoposto attuali e il fatto che nel 2019 la gara è stata particolarmente influenzata dalla safety car. Nonostante ciò, Sochi è però un tracciato poco impegnativo sui pneumatici, quindi una strategia a una sosta è possibile. I Team si concentreranno su questo aspetto durante le prove libere, e ci aspettiamo che diverse squadre cercheranno di fare una tattica a una sosta quando possibile“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Lun 21 settembre 2020 alle 16:39
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print