Felipe Massa, un campione del mondo nel cuore di molti, anche se effettivamente quel 2008 ha dato il via ai trionfi di Lewis Hamilton. Intervistato da AS, il pilota brasiliano torna sui giorni da Ferrarista e analizza i due grandi piloti della Rossa: “Fernando è un fenomeno, un talento come il suo è difficile da trovare, non bisogna dimenticare, però, che guiderà per una scuderia che non è al vertice della F1 e che non corre in questa categoria da due anni. Questo potrebbe essere un fattore negativo per Alonso come lo è stato per Schumacher. Anche l’età potrebbe svolgere un ruolo non indifferente, lo spagnolo nel 2021 compirà 40 anni e correrà contro piloti che ne hanno dai 20 ai 25. Di sicuro, per la F1 il suo ritorno è una bella notizia. Il mio compagno di squadra con il quale la lotta è stata più dura è stato senza dubbio Alonso. Con Schumacher ho diviso il box un solo anno ad è stato per me una sorta di professore, con Alonso invece abbiamo duellato a lungo. Come pilota credo che Schumacher sia stato più forte di Fernando, ma quest’ultimo non ha avuto a disposizione un’auto competitiva a lungo come è invece capitato a Michael”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Gio 19 novembre 2020 alle 13:54
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print