Una qualifica sorprendente quella di Charles Leclerc che ha massimizzato l'assetto estremo portato dalla Ferrari in Inghilterra. Ala scarica, ottima per la qualifica, molto meno per la gara. Ma partire con una gomma gialla, quando cinque piloti dietro di te montano una rossa iper degradante, in una pista in cui è difficile il sorpasso (tranne per Charlie che lo scorso anno ha meravigliato) potrebbe portare il giovane monegasco a lottare per punti pesanti. Si predica calma nell'enclave di Maranello a Silverstone, ma c'è di che essere ottimisti. Lawrence Mekies, direttore tecnico, ha commentato così i risultati ottenuti in qualifica: "È stata una qualifica molto intensa, conclusa con un pilota in quarta e uno in decima posizione. Charles è stato autore di una prestazione maiuscola, non soltanto per il piazzamento in seconda fila – il migliore in questo nostro difficile inizio di stagione – ma anche per essere riuscito a qualificarsi per l’ultima parte della sessione con le gomme Medium, le migliori per affrontare la prima parte di gara. Sebastian ha avuto finora un fine settimana piuttosto tribolato e tutto il tempo perduto per una serie di inconvenienti tecnici non lo ha messo nelle migliori condizioni per la qualifica: il decimo posto è essenzialmente una logica conseguenza di ciò. È chiaro che non possiamo dirci soddisfatti di questo risultato, soprattutto alla luce del distacco dal tempo della pole position. Sappiamo che c’è molto da lavorare per colmare questo gap ed è ciò che stiamo facendo. Domani sarà una gara difficile, in particolar modo per quanto concerne la gestione degli pneumatici. L’obiettivo, come sempre, sarà raccogliere il massimo dei punti possibile”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Dom 02 agosto 2020 alle 10:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print