Dopo il caso Kubica scoppia in casa Williams anche il caso Russell. Se per il polacco si parlava di questioni contrattuali e di partnership, per Russell si parla dell'aspetto tecnico della vettura come voce numero uno in capo ai problemi. La sicurezza sta infatti venendo meno. Russell ha fatto sapere che le prestazioni della Williams in frenata, a Suzuka, cambiavano nell'arco di uno stesso giro da molto buone a pessime. La richiesta di ritiro dopo tredici giri è avvenuta perché non vi era più la certezza di poter garantire la sicurezza del pilota. Russell invece ha voluto continuare, sbottando poi in seguito. RaceFans riporta che non solo Russell avrebbe sbottato col suo ingegnere minacciando la Williams con un eloquente "non si può continuare con questi freni", ma in più la Williams non avrebbe minimamente analizzato i problemi tirati fuori dal pilota.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Gio 17 Ottobre 2019 alle 00:12
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print