La Ferrari torna con delle ferite profonde dal duo Messico-Texas. Il vero disastro si è compiuto ad Austin, dove la Mercedes ha dominato in largo e in lungo, mentre la Ferrari è annegata tra la non affidabilità di Vettel e il distacco abissale di Charles Leclerc. Giancarlo Minardi ha dato il suo parere su questo weekend davvero complicato per la Rossa: "Un gran premio che deve far riflettere in casa Ferrari, soprattutto in ottica della prossima stagione dove avremo solamente lievi cambiamenti e queste ultimi gare potrebbero rappresentare un primo disegno delle forze in campo della prossima stagione”, ha affermato Giancarlo Minardi. “La Ferrari saluta Austin col quarto posto di Leclerc, che però paga un distacco di oltre 52” dal leader e col ritiro di Vettel per un cedimento. Sicuramente un passo indietro rispetto a quanto visto in questa seconda parte di stagione”, ha proseguito. “Uno zero pesante per Vettel che ora si trova al quarto posto in classifica e alle spalle del compagno. La classifica di quest’anno potrebbe influire le gerarchie all’interno del team. A Maranello dovranno capire, tra le altre cose, cosa non abbia funzionato in particolare nel primo stint dove entrambi i piloti hanno pagato un forte gap rispetto ai diretti avversari della Mercedes e Red Bull. Ancora una volta si fatica ad interpretare queste gomme, che presentano differenza minime tra una mescola e l’altra. Mercedes si è resa protagonista di una supremazia mai messa in discussione, con Bottas che conquista prima la pole position e poi la vittoria e con Hamilton che mette le mani sul sesto titolo mondiale”.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Ven 8 Novembre 2019 alle 14:30
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print