Un secondo posto per provare a lanciarsi in Red Bull e a ricordare che la Racing Point si è sbagliata nella sua decisione di tenere Lance Stroll. Sergio Perez è da dopo l'estate che sta stupendo e il secondo posto della Turchia ha suggellato il grande momento di forma. Nelle dichiarazioni post gara, ha smentito un possibile ordine di scuderia nel sorpasso su Stroll: "No, posso negarlo con certezza. Quello che contava per noi era la lotta al terzo posto in classifica costruttori. Dovevamo solo portare al traguardo le vetture nella posizione più alta possibile. Credevamo fosse giusto fermarci con Stroll, però non ha funzionato. Stavo combattendo con il graining e alla fine sono riuscito a controllarlo. Ho anche pensato di provare un altro set, ma poi il team mi ha informato che Stroll stesse avendo i soliti problemi, dunque abbiamo deciso di restare in pista. E alla fine siamo riusciti a conquistare un buon bottino di punti, superando i nostri rivali e tornando al terzo posto in campionato“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION 

Sezione: News / Data: Mar 17 novembre 2020 alle 10:20
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print