Sadica la pole di Lewis Hamilton che la fa assaporare al compagno Bottas, salvo poi strappargliela dalle mani. Ai microfoni di David Coulthard, l'inglese ci dà anche la dimensione di quanto sia stato complicato guidare in un circuito nuovo e così particolare: “É fantastico vedere le bandiere per me. Oggi è stata molto dura, tanto da fare a livello di guida, Valtteri era davanti in tutte le sessione, ho dovuto scavare per avere quei decimi in più. Ho deciso di fare tre giri per avere due shot, lui il giro secco, ho azzeccato la scelta io. Il team ha comunicato bene con noi, ponendoci la doppia alternativa sulle gomme, sono uscito un attimo prima per avere il tempo. Erano mescole molto due quelle gialle, le più dure se non sbaglio. È un circuito duro e puro, in alcuni punti neanche vedi dove vai, guardi il cielo per regolarti. Uno dei circuiti più impegnativi in cui abbia mai guidato. L’asfalto è strano, molto liscio che non fa funzionare le gomme nella stessa maniera di Barcellona ad esempio. È stato molto impegnativo, anche perchè le sensazioni cambiavano in base alla sessione”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Sab 24 ottobre 2020 alle 16:41
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print