Daniel Ricciardo ha individuato il suo erede australiano e pupillo. É Oscar Piastri, pilota australiano classe 2001, membro della Renault Driver Academy, capace di vincere al suo primo anno il mondiale di Formula 3, che ha avuto un clamoroso epilogo al Mugello, dove Piastri ha vinto un mondiale tirato (tre piloti in quattro punti) con un 11° e un 7° posto. A Motorsport, l'attuale pilota australiano della Renault, portabandiera del movimento dopo l'addio di Mark Webber, ha parlato del suo pupillo: "L’ho incontrato a Enstone nel periodo di pausa. Sembra un bravo ragazzo, con la testa sulle spalle e un profilo basso. Sono rimasto impressionato dal suo campionato. A Monza non ha mai perso la testa e anche al Mugello, dopo qualifiche disastrose per i suoi standard, è rimasto tranquillo e ha vinto. Sono felice anche per il fatto che quest’anno ci siano stati quattro australiani a combattere in F3 (Piastri, Peroni, Williams e Doohan, ndr). Tornando a Oscar, è stato molto bello da vedere il suo successo: ha affrontato alla grande la pressione. So che Webber gli ha fatto da mentore, gli avrà sicuramente dato qualche consiglio. E ha portato i suoi frutti“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Ven 18 settembre 2020 alle 23:25
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print