Cosa può fare di più Valtteri Bottas per impensierire Lewis Hamilton? Forse nulla. Dovrebbe andare sopra i suoi limiti perchè al Mugello ha guidato al massimo, si era preso la prima posizione anche in partenza. A difenderlo, sul quotidiano finlandese Ilta Sanomat, c'è Mika Salo, che era commissario di gara domenica in Toscana, che racconta la gara del connazionale e svela un retroscena singolare: "Non ha fatto niente di male. Ci è servito molto tempo, abbiamo dovuto esaminare i dati di tutti i piloti coinvolti nell’incidente per vedere chi abbia dato gas e chi no. Quando abbiamo analizzato tutti i numeri che avevamo sotto mano, abbiamo visto che Bottas era assolutamente incolpevole. Andava a velocità costante e non ha frenato: lo stesso vale per Lewis Hamilton.  stato dietro le Mercedes che si sono verificate accelerazioni e frenate: le regole dicono che questo non deve accadere in regime di Safety Car. Le penalità? Come avete visto, la Direzione Gara ha ritenuto di non dover punire nessuno, ma sono tutti colpevoli tranne i due della Mercedes. Le indagini sugli incidenti sono andate così dannatamente lunghe che non ho avuto il tempo per andare alal festa della Ferrari, ma a quanto pare è stato fantastico".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 12:40
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print