Una critica pesante quella di Bernie Ecclestone alla FIA, per quanto riguarda l'accordo siglato con la Ferrari per il caso power unit 2019. Intervistato da Autocar, l'ex patron del Cirucs ha criticato il fatto di aver inserito nella nota ufficiale la riservatezza alla base dell'accordo tra le parti, scatenando le ire di tutte le altre scuderie del paddock. Nonostante questo, Ecclestone ha anche fatto diversi complimenti alla Rossa: "Penso che quello che la FIA ha fatto e che non avrebbe dovuto fare è stato dichiarare attraverso un comunicato di aver raggiunto con la Ferrari. Che cosa significa? Un accordo per cosa? Anche se fosse stata una soluzione regolamentare ritenuta però da bandire avrebbero potuto farlo per il futuro. Altrimenti, non capisco che tipo di accordo si possa raggiungere. C’è stato un team che è stato multato di 100 milioni in passato su mio suggerimento. Max Mosley, che allora era il presidente della FIA, voleva buttarli fuori dal campionato per due anni. Attraverso la multa (e la squalifica dalla classifica costruttori, ndr) li abbiamo privati dei soldi che avrebbero guadagnato senza estrometterli dal campionato. Qualunque cosa la Ferrari abbia fatto con la power unit l’anno scorso è stato geniale, perché ha funzionato”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Gio 26 Marzo 2020 alle 13:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print