Una lunga pausa, più lunga del previsto, potrebbe portare poi a farci un'abbuffata di gare, nel momento in cui si riprenderà a correre. Diciotto gare da recuperare, questo almeno sembra l'obiettivo minimo della Liberty Media. Se si faranno, molte di queste dovranno essere ravvicinate, con molti back to back, se non tre gare in tre settimane. Per Jacques Villeneuve, intervistato via casa da Sky Sport, questo potrebbe essere indice di difficoltà per i piloti più giovani: "Se per gli ingegneri la pausa può essere sfruttata continuando a lavorare da casa, dal punto di vista dei piloti la situazione non cambia molto. Loro sono ben organizzati, ma dipende sempre se prendono o meno il loro stipendio. Potrebbero però esserci delle novità decisionali per alcuni: quando sei tanto tempo fermo sei portato a pensare troppo, e magari alcuni potranno farsi delle domande sul proprio futuro. Ci saranno senz’altro dei cambiamenti fino all’inizio della stagione, poi non ci sarà più tempo perché si dovrà correre una gara dopo l’altra con brevi pause intermedie, anche ad agosto. Potrebbe essere questo un fattore difficile da gestire soprattutto per i giovani, perché non percepiscono appieno il valore del mestiere che fanno".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Lun 23 Marzo 2020 alle 12:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print