Un quarto posto che può essere considerato una base per una Ferrari deprimente in questo 2020. Un fondo nuovo, che sarà utilizzato nel 2021, che ha funzionato, che ha dato solidità e velocità nel rettilineo alla Rossa, che ha permesso per un attimo anche di pensare al podio, ancora lontano. Ai microfoni di Sky Sports, Mattia Binotto risponde a questa domanda e anche sulla frecciata di Vettel: "Dovevamo centrare il 4° e lo abbiamo fatto. Siamo soddisfatti per il ritmo gara. La macchina si è comportata bene sulla distanza, sia su gomme medie che su gomme dure. Sarei stato curioso di vedere oggi la scelta soft più medium a livello di strategia, visto che le medie sono durate più del previsto e non ce lo aspettavamo ad inizio gara di poter fare una sosta sola con soft e medium nei due stint. Oggi siamo stati davanti ai nostri attuali concorrenti diretti. Anche Vettel partendo da dietro ha recuperato posizioni e ha tenuto un ritmo discreto quando aveva pista libera. Sono fiducioso guardando alle prossime gare. Sono interessato e curioso di confermare a Imola la prestazione di oggi. La gara di oggi era importante perché abbiamo fatto alcune modifiche che erano in direzione dello sviluppo dell’anno prossimo. Ci aspettavamo delle risposte e queste risposte sono arrivate. Il percorso pensiamo sia quello giusto e la direzione presa è quella che consideriamo essere quella corretta. Quindi sappiamo in che direzione andare. A casa sono tutti concentrati. Stiamo spingendo il più possibile sull’anno prossimo. Le macchine sono assolutamente identiche. Su questo non c’è dubbio. Io spero che possa fare una buona qualifica ad Imola, partire più avanti e far valere di più la sua capacità di guida che è indiscutibile. Charles sicuramente è molto bravo, ma ci si aspetta di più da un secondo pilota".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION 

Sezione: News / Data: Lun 26 ottobre 2020 alle 09:57
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print