Tutti si aspettano qualcosa dalla Ferrari, soltanto che la dirigenza, Binotto in primis, continua a non fissare una data di scadenza, che ormai sembra essere quella del 2022. C'è da pazientare e superare questa fase che vede la Ferrari come la settima forza del campionato. Mattia Binotto cerca di ispirare, però, fiducia per il nuovo ciclo:  "Penso che quello che stiamo cercando non sia una singola vittoria, bensì creare solide basi per un nuovo ciclo, sappiamo che ci vorrà del tempo, è un lungo viaggio e penso che in questo momento siamo in una chiara difficoltà. Ma credo che se si guarda alla storia della Ferrari, ci sono sempre stati momenti di difficoltà e in qualche modo ci siamo sempre rialzati. Ho la fiducia e il supporto del mio top management, il che è fantastico, inoltre penso che abbiamo il supporto di tutto il team e che anche questo sia importante. Avere un’intera squadra a supporto dei valori, della visione e degli obiettivi è fondamentale. Quanto tempo ci vorrà per tornare? Ovviamente ora ci troviamo in una situazione difficile, a causa del regolamento. Molti componenti sono congelati, siamo limitati nelle attività che possiamo svolgere nella galleria del vento o nelle simulazioni. Quindi penso che il 2020 sia certamente molto difficile. Nel 2021 spero che possiamo fare meglio di quello che stiamo facendo oggi. Ma penso che il 2022 sarà la nostra più importante opportunità”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Gio 17 settembre 2020 alle 12:20
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print