Sfida a campo aperto tra Ferrari e Mercedes sulle questioni politiche, perchè in pista non stiamo neanche a parlare. Questione Patto della Concordia vede la Ferrari in una posizione di vantaggio, mentre sul caso Racing Point c'è un fronte unito e infervorito nel paddock. Alla BBC, Toto Wolff, però, si è scagliato contro le dichiarazioni di Binotto a fine gara: "Se qualcuno pensa che abbiamo fatto qualcosa di sbagliato, dovrebbe protestare. Siamo felici di andare in tribunale, non abbiamo subito una protesta. Non abbiamo fatto nulla di male. E credo fermamente che la Racing Point non abbia fatto nulla di male. Credo che se si andrà alla corte d’appello internazionale, gli avvocati abbiano una forte opinione che questo è un caso che ha dei pilastri molto solidi e quindi tutti sono in una buona posizione su questo, la nostra reputazione è importante ma è intatta. La regola è entrata in vigore nella stagione 2020. Quindi era permesso fornire disegni e dati nel 2018 e nel 2019. Non so cosa dovremmo pensare di quello che fa la Racing Point, ma credo che anche utilizzarli sulla vettura 2020 non fosse qualcosa di regolamentato".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Mar 11 agosto 2020 alle 15:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print