Tanto hype per la playstation 5 al CES 2020, ma la Sony ha calato il colpo da novanta, stupendo tutti. Debutta nel mondo dei motori e nell'industria delle macchina con la Vision S, coupè elettrica. Vi riportiamo di seguito l'articolo di presentazione del Corriere della Sera.

Tutti speravano di vedere al Ces 2020 la Playstation 5, invece si sono ritrovati davanti un’auto elettrica. Con un colpo di teatro, Sony ha debuttato nell’industria dell’auto. Il progetto porta il nome di Vision S: è una coupé full-electric lunga 490 cm, pesante 2,3 tonnellate e dotata di due motori (uno per asse) da 200 kw ciascuno. Il colosso giapponese dichiara 240 km/h di velocità e 4,8 secondi nello scatto 0-100. Il cockpit è attraversato da un grande schermo panoramico, che mostra molti contenuti ed è caratterizzato da un’interfaccia che semplifica l’interazione. Anche chi siede dietro può goderne: ogni sedile posteriore è servito da un ampio schermo touch. Se non fosse per le ruote, sembrerebbe l’astronave di un videogioco. Realizzata in collaborazione con Bosch, Continental e Magna (e senza l’aiuto di costruttori tradizionali), l’auto figlia del progetto Vision S sembra essere allo stesso tempo un guanto di sfida gettato da Sony all’industria automotive, un laboratorio su ruote e un concentrato di tutta le tecnologia di cui l’azienda è capace. Carica di sensori interni ed esterni (13 camere, tre LIDAR e 17 tra radar e ultrasuoni) gestiti dal sistema denominato Sensor Fusion, l’auto elettrica di Sony riconosce i passeggeri e il loro comportamento

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME 

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION 

F1 Web Tv
Sezione: Non solo Formula 1 / Data: Lun 13 gennaio 2020 alle 15:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print